Qualcosa di bello, simpatico e inaspettato… antidoto al panico globale


Cliccate qui e aspettate con calma che appaiano le immagini di  fotofantastiche174 (una volta aperto il file, per farlo partire, cliccare prima visualizza e poi presentazione)
qui per visionare la classifica delle più belle immagini del 2007 topfoto20071 (una volta aperto il file, per farlo partire, cliccare prima visualizza e poi presentazione)
qui per photo (una volta aperto il file, per farlo partire, cliccare prima visualizza e poi presentazione)
 e qui per 25_photos_insolites (una volta aperto il file, per farlo partire, cliccare prima visualizza e poi presentazione). Infine cliccare qui per  il filmato andare a casa il venerdì e tornare al lavoro il lunedì venerdi-sera-lunedi-mattina
Barzelletta
>John aveva perso la speranza che la moglie Marsha perdesse il vizio di

Read more »

L’arte della sabbia

image96.jpg
Tra le più creative tecniche di illustrazione, oggi ve ne presento una veramente affascinante e innovativa.
Ilana Yahav è un’artista che lavora con la sabbia, con la tecnica della “Sand art”, letteralmente l’arte della sabbia, utilizza un pannello luminoso sul quale viene posizionata e manipolata la sabbia stessa, creando suggestivi paesaggi in movimento.

Assistere a una sua performance è praticamente uno spettacolo: grazie a una videocamera posizionata sopra la tavolozza di vetro, su cui Ilana genera le sue magie di sabbia, l’immagine viene proiettata su un grande schermo.
A mio avviso i suoi movimenti sinuosi incantano e, intenti ad ascoltare la musica unita agli effetti cromatici, si vedono nascere forme, messaggi, illustrazioni veramente sensazionali.
Più di mille parole, sono esaustivi i suoi video.
Buona visione. Cliccare quì  e attendere per il caricamento…

il toro e il coniglietto

Un enorme toro nero, una montagna di carne e muscoli possenti, pascola
placido in un verde e deserto prato di montagna.

Ad un certo punto coglie uno strano movimento, laggiù in fondo al pascolo:
un piccolo puntino bianco che si muove a balzelli nella sua direzione.

Il toro, vagamente incuriosito, segue il puntino con lo sguardo, senza
peraltro riuscire a distinguerne la natura: sembra come una palletta di pelo
bianco, che, saltello dopo saltello, punta dritto verso di lui.

Piano piano la palletta si avvicina, finchè, ormai giunta a pochi passi, il
toro non s’accorge che si tratta di un graziosissimo coniglietto bianco.

L’animaletto compie gli ultimi balzelli e si ferma di fronte al toro. “Ans,
ans… Cristo che corsa… ans… ehi cazzone! fatti da parte che ho fretta!
ans… ans…” grida il coniglietto con la sua vocina chioccia.

Il toro lo osserva ruminando, impassibile.  Read more »