Milano dedica una targa ad Enzo Tortora (1928-1988)


A 33 anni di distanza dalla sua morte, Milano dedica una targa al celebre conduttore televisivo Enzo Tortora, nella casa dove visse in via dei Piatti 8. Sulla targa sono state riportate le seguenti parole: “Uomo integerrimo e di cultura, ingiustamente arrestato e condannato quale camorrista…condusse fino all’ultimo respiro la battaglia per la giustizia giusta in Italia“.

>Continua…

83ª Mostra delle azalee capitoline a Piazza di Spagna


Oggi una breve passeggiata a Piazza di Spagna per ammirare il ritorno delle azalee, una tradizione che si ripete ormai da oltre 80 anni per poi assistere presso la Fontana dell’Acqua Paola al Gianicolo all’installazione Roma, Regina Aquarum, un progetto di illuminazione architetturale che ripercorre attraverso un racconto sonoro la storia delle acque di Roma.

>Continua…

Il Borgo Fantasma di Celleno (VT) – Capra tra i ruderi

Tra un lockdown e l’altro si è accentuato il fenomeno di fare brevi visite nei tanti borghi del Belpaese per sfuggire allo stress delle grandi città e per scoprire il patrimonio culturale che si cela anche nei centri con meno di 5.000 abitanti che nel territorio nazionale sono 5.509 (pari al 70% del numero totale dei comuni italiani). Nei borghi la vita è più sana, a contatto con la natura. Molti li hanno scelti anche per farli rivivere, grazie a progetti di ripopolazione come l’acquisto di una casa ad un euro.

>Continua…

Siamo arrivati a 37…Auguri a noi amore mio


Oggi -in questa lunga parentesi di rinunce e sacrifici- è vivo il dolore per chi non è più con noi.
Se però ci guardiamo negli occhi vedremo che oggi è il nostro anniversario…Auguri Carla amore mio, 37 anni di matrimonio belli intensi e pieni d’emozioni: mai sentite urla, gran rispetto e complicità.
Grazie per come hai reso felice la mia vita, sei una Donna speciale che dà forza a tutti noi e ci aiuta senza risparmiarsi mai. Buon anniversario. Ti amo.

>Continua…

A Centocinquant’anni da Roma Capitale

Legge 3 febbraio 1871, n. 33 “Pel trasferimento della Capitale del Regno da Firenze (dal 1865 era la Capitale d’Italia, succeduta a Torino) a Roma” e in quest’anno che ci sono anche le votazioni per il Comune di Roma, l’obiettivo di questo post è quello di poter individuare i temi della discussione della prossima campagna elettorale, con l’auspicio e la speranza che sia l‘ultima campagna per un Comune assolutamente speciale, che finalmente, dopo venti anni, riesca a trovare la sua dimensione di Capitale della Repubblica, così come previsto dall‘articolo 114, comma 3 della Costituzione -così come modificato dalla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3- che recita “Roma è la capitale della Repubblica. La legge dello Stato disciplina il suo ordinamento”, con l’obiettivo di rinnovarne l’ordinamento e di lanciarla in un progetto di sviluppo che punti ai prossimi trent’anni.

>Continua…

« Pagina precedentePagina successiva »