Fiducia a vita

giannelli.gifFiducia? FIDUCIA A VITA
SI’ DEL SENATO A PRODI: 160 A 158DECISIVI 5 SENATORI A VITA:
CIAMPI, COLOMBO, COSSIGA, MONTALCINI E SCALFARONON C’E’ MAGGIORANZA POLITICAASSENTE DIVELLA DI AN
MATTEOLI: “FINI PRENDA PROVVEDIMENTI NEI SUOI CONFRONTI”
FINI: “DIVELLA SI DIMETTA”
MA ANCHE CON LA PRESENZA DEL SENATORE DI AN, PRODI AVREBBE AVUTO COMUNQUE LA FIDUCIAI DISERTORI SALVANO PRODI

 

libero.jpg

Li ha salvati Francesco Cossiga. Il senatore a vita che si dimette un giorno sì e l’altro no, lui che ha dichiarato che il voto dei senatori a vita non dovrebbe essere il voto determinante. Ecco, li ha salvati lui. Lui con due altri colleghi: il senatore a vita Pininfarina e il senatore di Alleanza Nazionale Divella che ha preferito andare a cena. Complimenti. Aggiungevi loro due e stamattina il governo Prodi non c’era più. Essere impallinati sul decreto sicurezza: ahinoi, il grido s’è fermato in gola. Poco ci mancava che uscisse. Quanta strizza, però, per la sempre più sgangherata combriccola guidata da Romano Prodi, il quale ha rischiato di replicare il film del ’98 quando un voto di fiducia sulla finanziaria gli fu fatale. Allora non aveva la truppa di sostegno dei senatori a vita; stavolta sì. Il voto favorevole del Senato cancella una settimana di ammuina. Quelli di poppa vadano a prua, quelli di prua vadano a poppa: poco ci mancava che, nel casino generale, il governo inciampasse.

 

 

 

Nessun commento

Lascia un commento