Siamo arrivati a 37…Auguri a noi amore mio


Oggi -in questa lunga parentesi di rinunce e sacrifici- è vivo il dolore per chi non è più con noi.
Se però ci guardiamo negli occhi vedremo che oggi è il nostro anniversario…Auguri Carla amore mio, 37 anni di matrimonio belli intensi e pieni d’emozioni: mai sentite urla, gran rispetto e complicità.
Grazie per come hai reso felice la mia vita, sei una Donna speciale che dà forza a tutti noi e ci aiuta senza risparmiarsi mai. Buon anniversario. Ti amo.


Ne abbiamo fatta di strada insieme ma io non sono stanco di camminare lungo il sentiero della vita…Insieme possiamo ancora fare grandi cose.

La famiglia è la fonte di ogni fraternità, e per questo motivo è il fondamento della pace e dovrebbe contagiare il mondo col suo amore.

Normalmente gli anniversari di matrimonio vengono celebrati in privato tra i coniugi, ad eccezione di quelli di 25, 50 e 60 quando si festeggia insieme ad amici e parenti.


Nel 1922 fu Emily Post, scrittrice statunitense il cui nome è tuttora sinonimo di galateo, ad inserire nel suo libro Etiquette in Society, in Business, in Politics and at Home, una serie di consigli per festeggiare gli anniversari di matrimonio. La prima edizione del libro prevedeva solo il 1º, 5º, 10º, 15º, 20º, 25º, 50º e 75º anno, ma in seguito l’elenco fu completato per tutti gli anni fino a comprendere oggi tutto quello che è considerato “tradizione”.

Una diffusa tradizione anglosassone vuole che ad ogni anniversario sia associato un particolare materiale. Si parte così dal primo anniversario “di carta”, procedendo poi per ordine crescente di importanza dell’elemento abbinato all’anno di anniversario, in relazione al maggior numero di anni vissuti insieme dalla coppia ed alla sempre maggiore importanza della ricorrenza da festeggiare.

Vedere anche il post pubblicato in occasione dei 33 anni di matrimonio (cliccami qui).

Nessun commento

Lascia un commento