Gatti che si baciano e abbracciano


Spesso il cuore dei gatti che batte molto più velocemente del nostro, con circa 130 battiti al minuto.
ci illumina di amore. I miei gatti che si baciano a vicenda…nonostante la loro indole indipendente anche loro hanno bisogno di amore. Ma due gatti che si baciano…po-miciano? (chiedo venia)

Read more »

Luci di Natale a Roma


Quattro passi in centro nel pomeriggio romano…Dicembre e le sue luci, musica e vicoli in una Roma semideserta… 15 minuti da piazza Navona a Trastevere per condividerli con chi è lontano… con chi ha piacere di ammirare le luminarie natalizie da via del Corso a piazza Navona.

Read more »

Ce piace o’ presepe?


A me il presepe piace, tiene viva la nostra innocenza. Quando a casa, guardate il presepe con i vostri familiari, lasciatevi attirare dalla tenerezza del Bambino Gesù, nato povero e fragile in mezzo a noi, per darci il suo amore.

Read more »

I geyser della Caldara di Manziana, un luogo suggestivo


Paesaggi lunari che rievocano l’Islanda. Eppure siamo a neanche un’ora di macchina da Roma, nel cuore del Parco Naturale Regionale di Bracciano e Martignano. Il Monumento Naturale di Caldara di Manziana è facilmente raggiungibile in auto da Manziana. A circa 5 chilometri dal centro cittadino si giunge a via della Caldara: basta girare a sinistra e proseguire per circa 500 metri lungo una strada sterrata che porta ad un piccolo parcheggio, dove è possibile lasciare l’auto. In treno con la Ferrovia Roma-Capranica-Viterbo, facendo una facile escursione a piedi attraverso i sentieri del bosco Macchia Grande, che dista dalla stazione di Manziana-Canale Monterano circa 7 chilometri.

Read more »

Oggi facciamo un giro a Poggio San Vito. Venite anche voi?


A spasso tra i castagneti di Vallerano, posto ideale sulla SP1 Via Cassia Cimina al km 11,750 -immerso nella natura dei monti Cimini– per relax ed escursioni a piedi, in bici o a cavallo.
Dai monasteri di valle come l’eremo di San Leonardo (cliccare qui per vedere il post ) forse salivano quassù, quei monaci desiderosi di vivere periodi di vita solitaria e di ascesi, a contatto con la natura del bosco. L’eremo di San Leonardo è il frutto dell’”ora et labora” di una piccola comunità di monaci, abili cavatori di tufo, sapienti “interior designer” ed amanti della vita appartata dei boschi.

Read more »

« Pagina precedentePagina successiva »